Attività della Ludoteca Riù di Santa Maria Nuova 

La Ludoteca Riù di Santa Maria Nuova è aperta il Lunedì, il Mercoledì e il Venerdì dalle 15:15 alle 18:00. Propone attività di vario genere (giochi, laboratori, ecc.) che oltre alla valenza ludico-ricreativa hanno sempre anche una valenza “didattica” ed educativa; sono da considerarsi infatti come “strumenti” per sviluppare capacità manuali, sperimentare nuovi materiali e nuove tecniche, sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e al ritmo della natura, sviluppare lo spirito di osservazione, valorizzare le potenzialità individuali, favorire lo spirito di gruppo, farsi carico di piccole responsabilità. In tal senso, va sottolineato che, il primo e il terzo Giovedì del mese, la Ludoteca propone un laboratorio creativo: bottiglie di plastica, tappi, bottoni, stoffe colorate si trasformano in manufatti creati dai partecipanti. Il laboratorio prevede una prenotazione ed è rivolto ogni volta fino a un massimo di 12 bambini (le prenotazioni vanno effettuate il Lunedì e il Mercoledì della stessa settimana).

La Ludoteca si apre alle scuole di ogni ordine e grado attraverso proposte didattiche in materia di educazione alla sostenibilità ambientale (da svolgere sia presso la ludoteca, sia presso le sedi scolastiche). Di seguito l’elenco degli interventi didattici modulati, per fasce d’età. Ovviamente è possibile concordare anche altri laboratori didattici, in relazione alla programmazione didattica e alle esigenze del docente e dei bambini interessati.

PER FARE LA CARTA…

Vecchi giornali, ritagli di carta prendono nuovamente vita…con un’attrezzatura specifica secondo l’antico procedimento, i bambini realizzano fogli di carta riciclata.
Target: Scuola Primaria, Scuola Secondaria I grado – Durata: 1,5 ore

UN MARE DI PLASTICA

Laboratorio finalizzato a sensibilizzare i partecipanti sul problema dell’inquinamento da plastica di fiumi, mari ed oceani. Dopo breve introduzione (tarata in base all’età dei minori), si passa ad attività creative usando materiali di rifiuto in plastica, come ad esempio la realizzazione di quadri, sculture o altri manufatti ispirati alla crescente presenza della plastica nelle acque dolci e salate, e alla necessità di un uso più responsabile della plastica. Target: Scuola Primaria e Secondaria di I grado – Durata: 1,5 ore

PALMIRO IL PAPPAGALLO… ROMPI-SCATOLE

Palmiro è un simpatico e buffo pappagallo di cartone che fa conoscere ai bambini, tramite l’esplorazione e la manipolazione, i vari tipi di carta/cartoncino di recupero e i suoi vari utilizzi. Alla fine con il cartone di varie scatole, accendendo la creatività, i piccoli costruiranno un puzzle.
Target: Scuola dell’infanzia – Durata: 1,5 ore

ORTO PORTATILE RIU’

Laboratorio finalizzato alla sensibilizzazione contro lo spreco dei materiali plastici monouso di plastiche dure, come i contenitori di saponi per la lavatrice o i flaconi di sapone per la persona. Dopo breve introduzione (tarata sull’età dei minori), si passa ad attività di costruzione di piccoli orti portatili, all’interno dei contenitori dei saponi,che verranno abbelliti e resi unici dalla fantasia dei bambini e portati successivamente a casa per essere curati quotidianamente. Durante il lab. pianteremo, per ogni Orto Portatile, una vera piantina a scelta della scuola. Target: Scuola Primaria e Secondaria di I grado – DURATA: 1,5 ore

ANATOMIA DELLA BICICLETTA

L’obiettivo: è avvicinare i ragazzi alla conoscenza della bici (mezzo ecologico e di lunga durata) e delle sue parti, che, se sottoposte a regolare manutenzione, restano efficienti a lungo. Dopo breve introduzione sui temi di

“Agenda 2030” (sviluppo sostenibile), ci si concentra sulla bicicletta come caso di stretto rapporto tra sostenibilità ambientale e riduzione dei rifiuti. Ovvero: la bici intesa come mezzo meccanico composto di varie parti, che si possono smontare e rimontare senza problemi se si conosce il meccanismo. E possono essere aggiustate. Il conduttore porta in classe una bici, ne presenta le parti, ne smonta e rimonta alcune e fa poi eseguire le stesse prove ai ragazzi. La meccanica della bicicletta, inoltre, sarà utilizzata come strumento per osservare fenomeni della fisica di interesse didattico (leve, energia da dinamo, ecc.).
Target: ultimo anno primarie / primo anno medie). Durata. 2 ore.

Su richiesta, la Ludoteca realizza attività educative e proposte ludico-didattiche incentrate sulle tematiche ambientali, per farsi conoscere e far conoscere i propri valori a un numero sempre crescente di utenti. In questa prospettiva, due sono le principali (ma non esclusive) modalità con cui opera:

LA LUDOTECA ITINERANTE ESTIVA

In luglio la Ludoteca  diventa “itinerante”: 2 èquipes (composta ciascuna da 2 operatori)  ogni pomeriggio sono impegnate nei parchi pubblici e/o nelle piazze dei comuni della Provincia che ne fanno richiesta, per proporre ai bambini (ma anche ai genitori che li accompagnano) giochi e laboratori all’aria aperta, sempre privilegiando i diversi materiali “di scarto”.

LABORATORI ed ANIMAZIONE per eventi

Su richiesta di soggetti pubblici o privati, la Ludoteca partecipa ad eventi, fiere, manifestazioni, rassegne, ecc. sempre con proposte di giochi e/o laboratori di riuso creativo rivolti ai bambini.

CENTRO del RIUSO

La Ludoteca propone attività didattiche anche attraverso il locale Centro del Riuso (uno dei Centri della rete dei Centri del Riuso promossi dalla Regione Marche per allungare la vita di beni ancora utilizzabili). In tal senso, è possibile organizzare visite alla struttura e all’adiacente Centro Ambiente. Il Centro del Riuso propone inoltre le seguenti proposte didattiche da svolgere in aula:

La vita delle cose

Partendo dall’osservazione degli oggetti contenuti in una vecchia e curiosa valigia… un libro antico, un vecchio scarpone, una scatola di latta, vecchi bottoni… faremo parlare gli oggetti per farci raccontare la loro storia. I bambini verranno quindi stimolati a riflettere sull’importanza che le “cose” hanno nella nostra vita. Ma qual è il momento in cui gli oggetti diventano “cose” che possono conservare, tramandare e raccontarci storie, ricordi e sensazioni? Ci divertiremo infine a inventare una storia che avrà per protagonisti gli oggetti della nostra valigia!

Destinatari: Scuola primaria

Durata 2 h

La vita di una lattina

Anche un oggetto che entra in relazione con noi solo per pochi minuti come una lattina (perfetta “oggettificazione” dell’usa e getta), ha alle proprie spalle e davanti a sé  una complessa, costosa e “lunghissima” esistenza, che potrà concludersi con la “rinascita” di una lattina.

Attraverso l’osservazione di immagini e video, rifletteremo sull’impatto prodotto dalle operazioni di estrazione e trasporto della bauxite da paesi lontani, delle varie fasi di trasformazione del minerale e dei passaggi che portano al recupero e al riciclo di una lattina per generarne una nuova.

Destinatari: Classi IV e V della scuola primaria – Scuola secondaria

Durata 2 h

La vita del mio cellulare

Modulo finalizzato a far conoscere ai ragazzi le fasi necessarie alla costruzione di un telefono cellulare e alle modalità di smaltimento e recupero delle materie prime seconde presso gli impianti specializzati. Di che cosa è fatto il nostro smartphone? dove vengono estratti i minerali necessari al suo funzionamento? E che fine fa il nostro telefono dopo che lo abbiamo portato al centro ambiente?

Destinatari: Scuola secondaria

Durata: 2 h

Sentinelle dei rifiuti (*)

Obiettivo del progetto è formare i ragazzi delle classi coinvolte al fine di conferire loro l’incarico di monitorare le modalità di raccolta dei rifiuti presso l’intero plesso scolastico, individuare eventuali criticità e proporre soluzioni. Investiti del titolo di sentinelle dei rifiuti e dotati di apposito tesserino di riconoscimento, gli alunni faranno sopralluoghi presso tutte le aule e i locali del plesso scolastico compilando appositi verbali di rilevamento. Attraverso questo progetto si intende favorire il coinvolgimento di tutte le classi dell’Istituto nel progetto e migliorare sensibilmente la percentuale di raccolta differenziata all’interno dell’Istituto Scolastico.

Destinatari: Scuola primaria e scuola secondaria

Labirinto tattile (*)

La proposta prevede la realizzazione di un percorso sensoriale per avvicinare i bambini alla conoscenza dei materiali e finalizzato alla realizzazione di tavole tattili. Realizzeremo quindi un grande labirinto con scatole di cartone, decorato con le tavole tattili realizzate dai bambini, che rimarrà a disposizione della scuola!
Destinatari: scuole dell’infanzia

(*) Progetto speciale: si articola in più interventi ed attivabile (da parte del Centro del Riuso)  previa progettazione condivisa con i docenti e con un contributo da parte dell’Istituto.